Le mappe su Tableau: tutti i modi per personalizzarle

Le mappe sono uno strumento potente e molto amato da chi si occupa di visualizzazione dati. Grazie al loro uso è possibile rappresentare, tematizzare, mostrare flussi e traiettorie racchiuse nei nostri dati. Oltre ad approfondire l’analisi, le mappe sono un’ottima soluzione per contestualizzare un fenomeno. Come? Basta scegliere il giusto background. Le mappe si possono personalizzate in molti modi. Dalla semplice aggiunta di elementi cartografici, alla descrizione naturale e sociale del territorio. Per fortuna, in Tableau tematizzare le mappe e sovrapporre layer è semplice e veloce! Vediamo insieme come sfruttare al meglio le mappe su Tableau. 

Opzioni Embedded in Tableau

Alcune opzioni già presenti nel programma, consentono di customizzare il background della mappa di default utilizzata da Tableau con un paio di click. Come? Semplicemente togliendo o aggiungendo dei flag.

Nella barra del menù, cliccando su Map > Map Layers compaiono nel lato sinistro del workspace, al posto del data pane, le scelte disponibili. Esse sono suddivise in Background, Map Layers e Data Layers.

mappe su tableau

Mentre le prime due sono applicabili a qualsiasi parte del mondo, i data layer al momento presenti su Tableau contengono informazioni relative solamente agli Stati Uniti. Ma questo non deve scoraggiarci dall’ottenere la visualizzazione che vogliamo! Per fortuna, il web è un’inesauribile fonte di dati, oltre che di ispirazione, e Tableau ci consente di importarli facilmente, anche sotto forma di Map Layer.

Mappe su Tableau: importare il proprio background

Nel caso in cui le feature di default non siano sufficienti a rappresentare la mappa che abbiamo in mente, Tableau consente di importare molti altri map layer nella nostra visualizzazione. Per farlo, basta connettere Tableau a un Web Map Service (WMS) o ad una mappa Mapbox.

Connettere un WMS

Un WMS è un protocollo standard che consente di ricevere e utilizzare immagini geograficamente riferite nella propria visualizzazione. Quelli supportati da Tableau sono tutti i WMS che usano standard di tipo 1.0.0, 1.1.0, o 1.1.1. L’offerta è vastissima, bisogna solo avere la pazienza di trovare il layer giusto tra le tante possibilità presenti sul Web. Una volta scelto, è sufficiente caricarlo attraverso pochissimi step.

  1. Dal menù scegliere Map > Background maps >  Map Services…
  2. Aggiungere i layer cliccando su Add > WMS Service
  3. copiare direttamente l’URL del WMS scelto

Spesso i WMS sono pacchetti contenenti diversi layer, perciò una volta caricati bisogna selezionare quello giusto dalla lista che apparirà nel Map Layears Pane.

 

tableau map

 

Mapbox

Un secondo sistema è quello di connettere mappe MapboxMapbox GL è un pacchetto di librerie open-source disponibili per essere importate in applicazioni WEB, desktop e mobile. La differenza fondamentale con i servizi WMS è che queste mappe possono essere ampiamente personalizzate attraverso vari strumenti, tra cui Mapbox Studio e Qgis.

La procedura da seguire è molto simile alla precedente e altrettanto semplice.

  1. Menù Map > Background Maps > Map Services
  2. Nella finestra Map Service selezionare Add > Mapbox Map.
  3. Scegliere se si vuole usare una mappa Mapbox GL o una Mapbox classica ed inserire l’URL (reperibile sul sito Mapbox, dopo la registrazione)

 

tableau map layer

 

Una volta che le mappe su Tableau saranno aggiunte, resteranno salvate nel nostro workbook, così da essere sempre disponibili per noi e per tutti i nostri collaboratori.

Ora siamo pronti ad aprire Tableau e esplorare tutte le possibilità per rendere le nostre mappe ancora più chiare e ricche di informazioni. Per maggiori informazioni su come e quali mappe sono supportate da Tableau vi rimandiamo a questo LINK.

Per qualsiasi dubbio non esitare a contattarci su info@visualitics.it.

Iscriviti alla
newsletter



© 2017 by Visualitics srl - P.IVA 11490480016 - REA: TO-1217259 - Cap. soc. € 10.000 i.v. - info@pec.visualitics.it